Menu
English (UK)Italian (IT)

Nellcor N5500 NP5500

Nellcor N5500La prova sul campo di questo mese riguarda una new entry del settore veterinario in fatto di monitoraggi: il monitor multiparametrico per anestesia-rianimazione Nellcor N5500. Dall’aspetto compatto e dalle dimensioni contenute (5 kg), con display a 6 colori LCD da 6,4 pollici, questo prezioso strumento abbina una grafica semplice ad un settaggio intuitivo che ne rendono l’utilizzo immediato anche per i meno avvezzi a navigare tra trends e forme d’onda. Provvisto di serie di una batteria Ni-Mh che ne garantisce un’ora di monitoraggio in completa autonomia, il monitor N5500 può essere equipaggiato con una stampante termica integrata (di serie nel NP5500) per la stampa dei trends in forma tabulare, dei dati numerici e di 2 forme d’onda selezionabil in tempo reale. Un’uscita RS 232 permette di connetterlo ad un PC per il trasferimento dei dati memorizzati nei trends. Scendiamo ora brevemente nei dettagli tecnici dei parametri monitorati, e cioè ECG, frequenza cardiaca, pressione arteriosa non invasiva sistolica, media e diastolica, saturazione arteriosa dell’emoglobina, frequenza respiratoria, temperatura.

Il tracciato elettrocardiografico può essere visualizzato (e stampato in presenza della stampante) nelle 3 derivazioni tipiche del monitoraggio anestesiologico (I, II, III) se si utilizza il cavetto a 3 elettrodi, o nelle 7 derivazioni (I, II, III, V, aVR, aVF, aVL) in caso di impiego del cavetto a 5 elettrodi. La velocità di scorrimento dell’onda può essere settata a 12.5, 25 o 50 mm/sec e l’ampiezza dell’onda può essere tarata tra 1.25 e 20 mm/mV, consentendo di captare anche i segnali più deboli, adeguandone la sensibilità. I cavetti possono essere equipaggiati con sensori cutanei a pinza o a bottone adesivo.

La frequenza cardiaca può essere rilevata, a scelta dell’operatore, da tre differenti parametri: l’ECG, l’onda pletismografica, la NIBP. Come la maggior parte dei monitor nati per il settore medicale non veterinario, misura la frequenza cardiaca tra 20 e 250 battiti/minuto, omettendo il dato numerico per frequenze oltre gli estremi menzionati. Questo esclude la misurazione di alcune tachicardie, soprattutto negli animali di piccola taglia, o in specie esotiche a frequenze normalmente molto elevate.

La NIBP (Non Invasive Blood Pressure) rileva con metodo oscillometrico la pressione sistolica, diastolica e media, in 3 modalità: manuale (la lettura viene seguita soltanto a richiesta dell’operatore), automatica (il monitor esegue una misurazione all’intervallo prescelto, compreso tra 1 e 90 minuti) o nel modo stat (al comando, il monitor esegue il maggior numero di misurazioni in 5 minuti, lasciando sul display l’ultima rilevata). La ditta fornisce un set di 5 bracciali (è possibile acquistarne altri, anche di terze parti), adatti a misurare la pressione in parti anatomiche con circonferenza compresa tra 5 e 33 cm, innestabili su 2 cavi differenti, quello neonatale (adatto alla maggior parte dei nostri pazienti) e quello pediatrico/adulto (adatto agli animali di grossa taglia). A tal proposito è bene ricordare di settare il monitor in modalità neonatale in caso di utilizzo dell’omonimo cavo pressione ed in modalità pediatrico e/o adulto se si impiega l’altro cavo, pena la comparsa di un messaggio di errore al posto della misurazione. Un commento personale piuttosto positivo per la sensibilità del monitor nel rilevare un parametro così difficile in medicina veterinaria come la NIBP, soprattutto nei nostri animaletti “mignon” ricoperti di folta pelliccia; resta la difficoltà oggettiva di una metodica, quella oscillometrica, che poco si adatta a questa categoria di pazienti, ma, in questo, il Nellcor N5500 condivide un male comune.

Fiore all’occhiello di questo strumento è sicuramente il monitoraggio della SpO2. Dotato della più recente tecnologia Nellcor che sincronizza ECG e segnale pletismografico per una lettura attendibile anche in caso di movimento o di scarsa perfusione, l’N5500 visualizza (ed anche in questo caso può stampare) il tracciato dell’onda pletismografica, mostrando il dato numerico della saturazione dell’emoglobina e l’ampiezza della pulsazione periferica nel punto in cui è applicata la sonda. E' doveroso ricordare anche la qualità e l’ampia gamma di sensori Nellcor (leader nel settore) presente sul mercato, sia per i pazienti “umani” (adesivi e non, di forma e dimensioni variabili), che dedicati al mondo veterinario (serie Vet-Sat, per animali da compagnia e da reddito), capaci di soddisfare anche l’anestesista più esigente, alle prese con pazienti “fuori standard” o per applicazioni particolari.

Il monitoraggio della respirazione viene eseguito mediante impedenziometria transtoracica attraverso gli elettrodi posizionati per l’ECG (RA e LA). Sul display puo' essere visualizzata l’onda impedenziometrica e contemporaneamente il valore numerico della frequenza respiratoria cosi' rilevata, in un range compreso tra 3 e 120 respiri/minuto.

Infine l’N5500 viene corredato da una sonda per la rilevazione della temperatura centrale (rettale/esofagea) e può essere equipaggiato anche con una sonda per la misurazione della temperatura periferica. Le due misurazioni possono essere visualizzate contemporaneamente.

Tutti i monitoraggi effettuabili dal monitor sono dotati di allarmi settabili dall’operatore, suddivisi in 3 livelli di priorità, e messaggi di errore per guidare l’utilizzatore alla risoluzione dei problemi principali.

[Enrico Stefanelli, tester ISVRA]

 

Visitatori:

1765190
Oggi:
Ieri:
Questa settimana:
Questo mese:
Tutte:
520
661
520
13238
1765190

Ora del server: 2020-10-20 18:53:50

Follow us on...

Google+:
Facebook:
 
 
Twitter:

YouTube:
    
Ci trovi anche su...
Whatsapp e Oovoo
                

Sponsor

Torna su